giovedì 14 febbraio 2013

Cannibalismo erotico


Apro questo thread per descrivere una fantasia erotica relativamente poco diffusa e della quale esistono nomi contrastanti.
Il Cannibalismo Erotico è una parafilia erotica relativa all'immaginare il proprio corpo o quello del (dei) partner come carne da mangiare; spesso la fantasia riguarda il processo di cottura, immaginato come estremamente seunsuale ed eccitante, in alcuni casi l'atto del mangiare ed in altri addirittura il processo digestivo. A causa della propria natura, il Cannibalismo Erotico trova applicazione in giochi erotici, recitazioni, storie, fotomanipolazioni ma non ha alcun rapporto con l'esperienza cannibale vera, dalla quale risulta essere molto distante.
Uno dei primi problemi è quello del termine in quanto on-line esistono nomi diversi per indicare un medesimo concetto e concetti diversi espressi con lo stesso nome; la scarsità di pubblicazioni scientifiche in merito non aiuta.
Wikipedia chiama tutte le parafilie di questo tipo Vorarefilia, Pulp Toon è un po' più poliedrico e raggruppa queste parafilie in diversi settori

1) Cann= chi mangia e chi viene mangiato sono esseri umani; la cottura avviene sulla persona vivente, che può essere o meno consensiente ma che risulta comunque molto eccitata; niente sangue né violenza fisica diretta (la cottura non è considerata violenza)

2) Dark Cann = chi mangia e chi viene mangiato sono esseri umani; la cottura avviene su un cadavere; spesso la fantasia si associa a sangue, violenza, botte, torture...

3) Vore =chi mangia è un animale di grandi dimensioni o un mostro

4) Gore =come il vore, ma sottolinenando l'aspetto horror della faccendaMuki's Kitchen parla di Cannibal Fetish ; sul sito non scorre una goccia di sangue ed in generale è abbastanza simile alla categoria Cann di PulpToon: elementi messi in risalto sono l'armoniosità dei corpi conditi e l'eroticità della preparazione; di violenza neanche l'ombra.

Esistono poi persone che indicano tali fantasie col nome di Gynophagia, che però è riduttivo in quanto riguarda solo le donne, mentre esistono tutte le combinazioni. Da segnalare poi il termine Dolcett, che però riguarda uno specifico mondo fantasy di natura cannibale.Il Cannibalismo Erotico è una parafilia erotica relativa all'immaginare il proprio corpo o quello del (dei) partner come carne da mangiare; spesso la fantasia riguarda il processo di cottura, immaginato come estremamente seunsuale ed eccitante, in alcuni casi l'atto del mangiare ed in altri addirittura il processo digestivo. A causa della propria natura, il Cannibalismo Erotico trova applicazione in giochi erotici, recitazioni, storie, fotomanipolazioni ma non ha alcun rapporto con l'esperienza cannibale vera, dalla quale risulta essere molto distante.
Uno dei primi problemi è quello del termine in quanto on-line esistono nomi diversi per indicare un medesimo concetto e concetti diversi espressi con lo stesso nome; la scarsità di pubblicazioni scientifiche in merito non aiuta.

Wikipedia chiama tutte le parafilie di questo tipo Vorarefilia, Pulp Toon è un po' più poliedrico e raggruppa queste parafilie in diversi settori

1) Cann= chi mangia e chi viene mangiato sono esseri umani; la cottura avviene sulla persona vivente, che può essere o meno consensiente ma che risulta comunque molto eccitata; niente sangue né violenza fisica diretta (la cottura non è considerata violenza)

2) Dark Cann = chi mangia e chi viene mangiato sono esseri umani; la cottura avviene su un cadavere; spesso la fantasia si associa a sangue, violenza, botte, torture...

3) Vore =chi mangia è un animale di grandi dimensioni o un mostro

4) Gore =come il vore, ma sottolinenando l'aspetto horror della faccenda

Muki's Kitchen parla di Cannibal Fetish ; sul sito non scorre una goccia di sangue ed in generale è abbastanza simile alla categoria Cann di PulpToon: elementi messi in risalto sono l'armoniosità dei corpi conditi e l'eroticità della preparazione; di violenza neanche l'ombra.Esistono poi persone che indicano tali fantasie col nome di Gynophagia, che però è riduttivo in quanto riguarda solo le donne, mentre esistono tutte le combinazioni. Da segnalare poi il termine Dolcett, che però riguarda uno specifico mondo fantasy di natura cannibale.

CANN (Il Cannibalismo Erotico vero e proprio)

Inutile dire che esistono numerose variazioni sul tema della persona che ne mangia un altra, ma cercherò di descrivere i principali scenari. I nomi li ho dati io solo per capirci qualcosa. Uso gli aggettivi in forma promiscua, che in Italiano è rappresentato dal maschile, ma ovviamente sono maschili o femminili a seconda dei gusti.

1) I selvaggi

Una persona o un gruppo di persone del "mondo civilizzato" vengono catturati da una tribù di selvaggi che dopo averli cacciati/ catturati/ presi in proprio potere in qualche modo li spoglia, li lega e poi li cucina. Tale fantasia si basa molto sul rovesciamento di ruoli: il "civile" deve rassegnarsi di considerato dai selvaggi come carne e nulla più. Spesso scenari di questo tipo si concludono col classico pentolone, ma anche altre ricette sono usate

2) Selvaggi in lotta fra loro

Interessante variazione, in questo caso più tribù di selvaggi si cucinano a vicenda, catturandosi o tendendosi agguati

3) Classi sociali

Esiste una qualche forma di civiltà (contemporanea, ma anche antica, dipende dagli scenari) dove risulta normale che alcune persone siano considerate come carne; assomiglia molto alle reali società ove è tollerato lo schiavismo, con dinamiche simili: alcuni amano immaginare veri e propri "allevamenti", mentre altri preferiscono immaginare che si possa essere degradati al rango di carne se si commette una qualche infrazione (ad esempio voti bassi a scuola). Chi ama questo genere di scenari è estremamente eccitato dal rapporto che si genera fra la carne e chi mangia, le dinamiche che si instaurano, eccetera...


4) Cannibal club

Un gruppo segreto cattura le proprie prede e le cucina.

5) Siamo tutti carne

Scenario molto complesso, di solito immaginato da omosessuali ma non solo; è una variazione del (3), solo che viene visto quasi esclusivamente dal punto di vista delle persone-carne; prima l'allevamento, poi la vendita al mercato, ma soprattutto le "società di dispensa" ove le varie persone-carne sono ad un tempo cuochi e carne: oggi io cucino X, domani sarà Y a cucinare me... siamo tutti carne ed il nostro destino è essere cucinati e mangiati. Tutti questi scenari si prestano anche all'aspetto dark, ma aggiungete particolari sanguigni e ripugnanti quali macellazioni, teste che volano , frustate, ecc...

Il cannibalismo erotico non è nulla di reale per un motivo molto semplice: è una pratica materialmente impossibile. Il cannibalismo reale, infatti, è qualcosa di estremamente differente.
Immaginiamo per un attimo di prendere una persona, legarla ad uno spiedo e metterla sopra un fuoco reale: invece di un delizioso odore di arrosto si diffonderebbe un pessimo odore di peli strinati, e già quello sarebbe disgustoso, poi il calore del fuoco porterebbe ad ebollizione i vari fluidi contenuti nel corpo con esplosioni, edemi e simili...Quindi il cannibalismo erotico può esistere solo in giochi sessuali o nelle fotografie di tipo muki's kitchen. :)