lunedì 29 novembre 2010

Luciana Cameli : Mistress con Ironia...


Luciana Cameli non solo è una scrittrice e una donna dalle svariate passioni e attività, ma anche una domina che si dedica anima e corpo a schiave e schiavi pronti a tutto, meglio se con ironia...



Uploaded with ImageShack.us Ti si può definire una donna poliedrica...dalla musica alla scrittura all'arte delle dominazione...e molto altro...come nascono i tuoi interessi culturali prima di tutto...


Sono tutte cose che mi vengono naturale fare. Fin da piccola mio padre mi ha avvicinato alla musica e io adoravo il pianoforte che ho studiato fino al conservatorio. La mia scrittura si è sempre fatta sentire, scrivendo canzoni e quindi poesie. Amo qualsiasi forma di arte e cultura e l'erotismo fa parte di questo. Aggiungerei anche lo sport, e sono fanatica di quelli sconosciuti a molti.



hai cominciato col pianoforte e continuato poi con il basso...forse uno strumento che viene associato più ad un uomo o no? anche nel tuo ultimo libro "donne d'azzardo" fai riferimento ad una passione pure che viene associata agli uomini...

I tasti bianchi e neri sono stati il mio primo amore, il basso è venuto da se e da adolescente suonavo in molti gruppi rock, punk, metal fino a metterne su uno tutto mio con pezzi inediti. Oggi sto sviluppando nuovi progetti musicali. Le corde rappresentano al meglio il mio carattere cupo, schivo e freddo. Sono malata di psicologia e il Poker ne ha molta, mi appaga e mi manda in estasi perchè non è solo fortuna come molti credono ma molto tecnica, abilità, allenamento, determinazione, studio e psicologia. Credo che ognuno di noi ha del maschile e femminile nella propria persona, io sono una donna femminile ma faccio molte cose che fanno gli uomini. Anche qui credo sia una questione del mio carattere, forte, deciso e che non si impone limiti. Mi viene naturale fare al contrario ciò che gli altri fanno. Sono sempre stata la pecora nera in ogni cosa.



Il tuo libro precedente invece diario di una sexista su cosa è particolarmente centrato e quali sono i punti di vista che vuoi mettere in risalto?

Il Diario mostra il mio anno 2008 dove ho capito con certezza della mia sessualità e del mio erotismo. Esplora il feticismo, il femdom, l'omosessualità, l'amore maledetto, la forte amicizia che ho avuto con due donne, il sesso, e la ricerca della felicità.
Cosa nello specifico del feticismo del femdom e dell'omossessualità? C'è un passaggio in particolare che ti piacerebbe citare?


Io sono feticista delle mani che non è solo un apprezzamento di bellezza fine a se stesso, ma proprio un'attrazione forte, ed è presente su ogni mio pensiero. Inoltre nel libro la storia portante è il forte rapporto del triangolo Miss (io), Terry e Vamp, consumato tra feste romane e altri intrighi. Vamp è Mistress anche lei, Terry è una bellissima donna omosessuale e schiava. Terry si innamora di me la prima volta che mi vede e con lei iniziamo a giocare sessualmente e poi eroticamente. Io sono molto esigente e sincera, e non ho mai ricambiato l'amore per Terry, anche se tengo a lei e le voglio molto bene. Nella vita bisogna accettare situazioni e prendere decisioni anche sofferte.



Il sesso quanto è importante nella tua vita? e l'erotismo?


Il sesso per me è molto importante, ma lo è di più l'erotismo in ogni sua forma. Parlo anche di semplici sguardi e tocchi.



E la tua parte dominate quando esce?


C'è sempre stata ma con gli anni l'ho esplorata di più e fatta emergere.

C'è stato un episodio particolare dove hai sentito di averla manifestata?


La prima volta in cui sono stata a una festa Bdsm osservavo molto gli altri. Poi una sera vedo uno schiavo legato, pronto ad essere frustato e in modo istintivo ho preso la frusta di un mio amico Master e ho iniziato a frustare la cavia, stando attenta ovviamente, dato che ero alle prime esperienze pratiche. Da lì avevo capito tutto di me e mi rendevo conto di cogliere nel modo giusto la sintonia dello schiavo.

Come hai deciso di fare la mistress e nel tempo hai cambiato il modo di trattare i tuoi schiavi?


Non si decide di fare la Mistress, a me viene naturale farlo. Con gli schiavi sono molto attenta alla loro psicologia e adotto un rapporto diverso dalle altre.


In che senso?


Dal vivo è evidente subito che io sono diversa dalle altre e non sono tutta di un pezzo, ma sono molto ironica, sorrido e parlo con gli schiavi e questo non vuol dire non essere poi cattiva, anzi. E soprattutto non amo molto il Latex, quindi il mio abbigliamento ha un erotismo raffinato, sfacciato, sexy e nello stesso tempo, semplice. Senza togliere nulla alle altre, molte delle quali tutte professioniste, ma mi guardano con un occhio strano e quasi indifferente. Secondo me non è un Latex che fa una Mistress.



a te piace anche fare da padrona a delle donne...rispetto un slave uomo come ti rapporti?


Con le donne avverto un rapporto e una sintonia più profonda, mentre con gli uomini è tutto più meccanico e questo sia nel sesso che nell'erotismo. Le donne schiave ti rispettano di più.
Quindi molti schiavi come del resto penso io, sono molto egocentrici e tutto deve ruotare attorno al loro piacere di sottomissione, alla fine non è un controsenso?


Esatto. Ce ne sono alcuni che pretendono di fare cose quando dicono loro e lì mi lascia perplessa sul loro ruolo non definito. Ti considerano già la loro padrona quando tu non hai mai manifestato di esserlo. Ma su questo ci sarebbe un lungo discorso da fare. Lo spiego anche nel mio ultimo ebook "Erotic FemDom". 

Nella tua esperienza dici che ultimamente c'è una grandissima richiesta da parte degli schiavi di usare lo strap-on...come mai secondo te?


Quelli che chiedono lo strap-on non sono gay ma eterosessuali, o per lo meno non tutti, ma vedono la penetrazione di una Dea come assoluta sottomissione e umiliazione. Il punto per me è che non diventa più un discorso di erotismo ma un atto sessuale e sinceramente penetrare un uomo ancora non mi intriga.



in genere, le persone che ignorano questo il campo del bdsm e famdom, associa l'idea della mistress a quella delle escort oppure no? quali sono i pregiudizi che ci sono i merito?


Prima di criticare e giudicare bisogna capire il significato delle parole. Tra Escort e Mistress la differenza primaria è che la prima consuma rapporti sessuali, la seconda mai. Basta già sottolineare questo. Le persone ignoranti vogliono rimanere così, ma possono semplicemente non condividere ma rispettare ugualmente.


Non hai mai avuto paura dato che ti esponi con nome e cognome, che le persone a te vicine ti potessero giudicare male, o insomma do ferirle?


Credo molto nella libertà e nel rispetto a livello logorroico quindi nascondersi per me non ha senso. Se a qualcuno non piace come sono non è un problema mio e possono stare alla larga da me. Le persone a me vicine mi rispettano molto, alcuni condividono e altri mi adorano comunque. Le persone che mi conoscono fin da piccola mi hanno sempre visto come una ragazzina strana e diversa e ora si spiegano il perché. Riguardo la mia famiglia, sono molto legata a loro, ma sono molti tradizionali ma aperti a capire nuove realtà. Abbiamo superato situazioni molto pesanti nella vita, dalla perdita di mio fratello alla malattia di mia sorella e la mia recente malattia all'udito, quindi, temi di omosessualità e erotismo, in confronto a questi argomenti sono barzellette.

Tu come vedi il tuo futuro?


Lotto per la felicità di ogni giorno, il mio futuro è alimentato dai miei passi. Sono la persona più schiva al mondo, e la persona che sa amare più di tutti. Le mie contraddizioni definiscono segni di un percorso e esperienze, come tutti hanno. Nel lavoro sono disponibile con gli altri ma sono sempre schietta e sincera a dire quello che penso. Sono una che ascolta e poi decide.

Amare se stessi è la più grande vittoria nella vita, perchè ti permette di stare bene con le persone importanti.



Mai innamorata di un tuo schiavo?


Assolutamente MAI. Ho avuto e ho bellissimi rapporti con loro ma mai che tenda all'amore.

Qual'è la tua pratica di sottomissione preferita? e di umiliazione?


Amo moltissimo la fustigazione, è l'unica pratica che mi appaga ai massimi livelli, ed ha sottomissione e umiliazione pura.



Cosa ne pensi della moneylsavery?

E' un ruolo ben definito e serio che non ha nulla a che fare con il farsi sfruttare economicamente da una donna senza un senso, ma è tutto consenziente e segue certi meccanismi. In Italia è ancora troppo presto per capire questa pratica.

Passeresti mai dall'altra parte ad essere dominata da un master, anche solo per curiosità ?


Non mi farei mai dominare da un Master, forse da una donna ma fatto con ironia. Ci ho provato ma non fa proprio per me.


Mentre la tua vita sentimentale privata come fai a gestirla contemporaneamente alla tua attività di mistress?


Non ho vita sentimentale privata, e la mia "attività" di Mistress si incastra in modo naturale. Vedo i miei schiavi fidati e fissi quando posso e voglio.



Cos'è per te l'erotismo? cos'è erotico in una donna e nel suo abbigliamento?


L'erotismo è Libertà di Essere e Avere. La donna può essere erotica in molti modi, sicuramente può esserlo molto di più se è vestita. Ognuna ha una diversa personalità e pregi o difetti da evidenziare.



Il tuo abbigliamento preferito?


Tacchi o stivali, vestito corto e stretto e autoreggenti a rete, tutto rigorosamente nero.


Cos'è che ti fa avere la stima delle persone?

L'analisi tra il tempo e lo spazio in rapporto alla mia fiducia e pazienza. Amo le persone intelligenti, vere e che mostrano qualità.



C'è qualche rimorso o qualche rimpianto nella tua vita fin d'ora?


No. Mai ne vorrei avere. Credo nel destino e nell'istinto delle azioni. Se una cosa è andata così è perché doveva andare così.

Non è un po' il concetto opposto al poker? ;)
image

Uploaded with ImageShack.us

Ottima osservazione. Conosco giocatori che si portano dietro negli anni, rimorsi per aver giocato in un modo piuttosto che in un altro in qualche particolare e decisiva mano. Nel mio caso non è così, vado avanti e imparo la lezione. Sicuramente se sei in preda a una decisione tra un call, un all in e un fold e sbagli ad agire, è ovvio che in quel momento ci rimani male, ma non ne faccio un dramma.




Se si presenta a te un presunto candidato schiavo, cosa non deve fare e come dovrebbe essere ...


Sono molto esigente e voglio uno schiavo intelligente e che si senta davvero sottomesso e devo sentire il suo adorarmi. Deve stupirmi e odio chi parla senza che io ne abbia dato ordine. Dovrebbe pensare anche al mio appagamento, non sono al suo.





Tre cose che vorresti eliminare dalla faccia della terra

Le Religioni, la Malattia, le Guerre. (quest'ultime intese come violenza in generale)


Tre cose che non esistono e vorresti esistessero...

La Libertà, il Rispetto, la Certezza.



Una cosa che vorresti dire a tutti...

"L'Amore è una manetta chiusa male"

BLOG PERSONALE ALL THE WORD

mercoledì 24 novembre 2010

Glory Holl

Ne avevate mai sentito parlare?
Con l'espressione glory hole (il foro della gloria) ci si riferisce a un buco, praticato in una parete o in un qualsiasi divisorio, ad es. in bagni pubblici maschili o in altri luoghi particolari, attraverso il quale è possibile svolgere determinate attività sessuali o osservare altri pegnati in masturbazioneo altre forme di sesso, mantenendo tuttavia l'anonimato.
Un particolare tipo di utilizzo del glory hole è quello che prevede l'inserimento del xxxxx all'interno dello stesso, in modo che la persona che si trova dall'altra parte, uomo o donna, possa masturbare o praticare sesso orale o ricevere una penetrazione, senza che i due partner si conoscano o entrino in contatto diretto....
Tutti i locali per scambisti da quel che ne so ne sono dotati, ma in America anche alcuni bagni pubblici...

E' una cosa che ho scoperto di recente e mi pareva carino sentire i vostri commenti, se vi accorgesse poi che dall'altra parte c'è un lui?! heheh

giovedì 18 novembre 2010

Staera si brinda con...





Direttamente da un racconto VERO ricevuto via mail
per gli amanti del genere


Stasera non ce l'ho fatta più.
Avevo una voglia di porcate che non son resistito.
Ho trovato una decina di annunci di prostitute giovani, mi son segnato i numeri di telefono e poi ho cominciato a chiamare.
Alla prima che mi ha risposto ho chiesto se mi faceva la pipì.
Mi ha detto "nessun problema". "Tienila per me". Dopo mezz'ora ero da lei.
Le ho dato cento euro e poi via.
Le ho annusato, baciato e leccato i piedi, che avevano un odore intensissimo.
Poi sono passato a leccarle il culo.
Lei, una sudamericana di vent'anni, si è lasciata fare tutto.
Mi son fatto sputare in bocca, e poi mi son sdraiato.
"fammela in bocca". Si è accucciata e mi ha subito riempito la bocca di piscio caldo e, per me, buonissino.
Ho bevuto tutto. In pochi secondi mi sono sborrato nella pancia.
È stato fantastico.
Prima di andarmene le ho chiesto se mi farebbe anche una bella cacca.
"certo".
E così, la settimana prossima prelevo duecento euro e mi faccio riempire la bocca di merda.
Ora brindo ai miei feticismi preferiti!!!
Cin cin!!!

martedì 16 novembre 2010

Erika lust quando la regia del porno è donna

















A volte mi chiedo perché oggi ancora la gente si scandalizza quando gli dici che guardi dei porno, soprattutto naturalmente se sei una donna, che deve fare la parte di quella che ha ancora lo sguardo romantico dell'amore e quindi si sdegna all'idea di farsi un ditalino davanti un porno.
beh non so siamo abbastanza indietro dico, ancora con questa cosa che alla donna certe cose non sono concesse in maniera così serena se non con una nota di demerito.

almeno da poco una regista per l'esattezza  Erika Lust,di 33 anni, ha pensato di fare del porno per donne, ovviamente un gran parlarne, e devo dire apprezzabile uomini meno tremendi di quelli per uomini dove lì solo la donna deve essesse una gran gnocca e l'uomo u fatto deve avere solo un gran cazzo...a differenza magari di Jessica Rizzo abbi pietà di noi, che per me è peggio del più camionista (con rispetto degli uomini).
insomma anche quelle donne che fin ora si son improvvisate registe di quel genere fin ora hanno tentato di compiacere comunque un'idea maschile della sessualità, meno curata nei dettagli e fatta appunto considerando un pubblico esclusivamente maschile....

E brava Erika, quindi lascio qui un pezzetto, di quelli che si possono vedere insomma :)


venerdì 12 novembre 2010

Intervista a Lady Femina

 




















Lady Femina è una mistress colta, sensuale che gira il mondo anche se vive in Florida durante l'inverno, ma che non si stanca mai di cogliere le differenze dei propri slave nel mondo ... giusto per cogliere le differenze e portare la sua importante esperienza l'ho intervistata... a voi



Quando hai capito di avere un'indole dominante?


 Sono sempre stata una persona che ama prendere decisioni, impaziente di farlo ... da bambina ho preso delle decisioni per “correggere” i miei fratelli e sorelle,,, quando ero una persona adulta, ho visitato i club bdsm e gli uomini cadevano in ginocchio e mi adoravano… ho capito allora che amavo questa vita

Quando ti sei sentita pronta per fare la mistress? C'è stato un evento particolare della tua vita che ti ha portato a questa decisione?

Ho continuato a visitare questi club, come ho detto sopra, quando sono entrata in un club, avevo il mio paparazzi, lol. Ho un uomo nella mia vita che mi ha incoraggiato ad avere fiducia come Padrona, mi diceva che era naturale .... credo che sia giusto !

Dove vivi e come vivi la tua giornata tipo...

 
Sono sempre bilanciata nel prendere decisioni, leale nei miei rapporti con gli altri, soprattutto sottomessi, sento di avere la grande responsabilità di alimentare il loro sviluppo come sottomessi con cura e amore da parte mia,,, la loro devozione è vera, per sempre,,, si tratta di un rispetto reciproco, di lealtà.

Cosa significa vivere da mistress, e come concili la tua vita privata?

Non posso essere, ovviamente, nel ruolo di Mistress tutto il tempo, la mia forza e fiducia è evidente ed è quello che attira gli altri verso di me e li invoglia a darmi piacere ... Io tratto tutti gli slave / sottomessi con rispetto e li incoraggio ad abbandonarsi completamente

 Tu viaggi moltissimo, quindi ti sei fatta l'idea di come le varie culture vedano l'arte della dominazione femminile? Quali sono le differenze fondamentali? E dell'Italia, se ne hai avuto l'occasione, cosa ne pensi?


Trovo che il mio tipo di dominazione è unica,,, io amo il sesso e ho scoperto che la “dominazione sensuale” è l'unica via per me ... Posso anche essere molto ferrea ed irremovibile e sono capace (dando piacere ) di dare dolore, ma la paura che la maggior parte dei sottomessi hanno quando sono vicina a loro non è quella per cui io procurerò del dolore, ma che mi deludano o non mi piacciano.


Quali sono le tue pratiche di dominazione preferite?

Adoro i travestiti, formarli a diventare le mie piccole puttane, strap-on e anal sono le specialità, così come clisteri…mi piacciono anche le catene e schiavitù, sono abbastanza forti…in un momento fustigazione ho la musica ad alto volume (che mi stimola sempre) Adoro essere adorata come una Dea quale io sono….Il culto di una Dea…imparare a darmi piacere nel modo più intimo è davvero un momento magico tra me e il più prezioso dei miei sottomessi


I tuoi slave gli scegli in base ad alcuni criteri o chiunque può candidarsi ad essere tale?


No, non chiunque può essere il mio schiavo, essi devono servire in modo disinteressato, mettendo solo al primo posto la Mistress,,, devono essere pazienti, disposto ad ascoltare, ed imparare ciò che mi piace… io deploro quei pseudo maschi che “vogliono servire” solo per farmi piacere, offrendomi i loro buchi ! Anche se amo l'attività, è il sottomesso che fa la differenza. Una volta ho detto a un sottomesso di abbandonare la mia casa dopo 5 minuti perché era così vanitoso e fiero di se stesso, poiché voleva che la sessione fosse secondo ciò che lui voleva .. anche uno schiavo che mi dice sempre dopo una sessione che avrei potuto colpirlo più forte….è una cosa che odio

Hai degli slave ai quali sei particolarmente affezionata, o il rapporto che si instaura con loro finisce come inizia?

 Ho molti schiavi che adoro come il nostro tempo trascorso insieme.

 
 Esiste un tempo per cominciare ad essere mistress e un tempo per finire di esserlo?


Una Mistress è sempre una Mistress, ma non può sempre indossare i panni della Mistress o utilizzare il linguaggio di una Mistress… ma il suo potere è sempre presente e quelli che non capiscono o non conoscono una Mistress, si sentono confusi perché vedono il suo potere, ma non sanno perché essi stessi vogliono compiacere il suo.

 Una persona che ti cerca cosa si deve aspettare da te..?

 Si possono aspettare la mia attenzione e seria considerazione di ciò che un rapporto. Essere una Mistress è uno stato mentale, non è una moda, né il turpiloquio, né essere crudele…è avere il potere. Il potere può corrompere, come vediamo in politica, e lo stesso vale per la Mistress e lo slave…io credo di essere una Mistress benevola.

  Cambieresti qualcosa della tua vita ?

 La mia vita è perfetta come chiunque potrebbe sperare ! Non cambierei niente, e non mi dispiace niente. Se dovessi morire domani, muoio come una donna felice e Mistress..
ci sono altre cose che voglio sperimentare e mi piacerebbe vivere e visitare altri luoghi, ma a volte vedo che la vita non è sufficientemente lunga per tutto il piacere di questo mondo. La vita è, semplicemente, non abbastanza lunga per conoscerli tutti

 Quali sono i valori che ricerchi una persona?


Onestà, lealtà, intelligenza, ragione, umorismo, l'esperienza nei viaggi e una mente aperta a nuove persone, cose ed esperienze ... Una persona deve prima essere gentile e trattare gli altri con il rispetto che tutti noi ci meritiamo come esseri umani.

Cosa apprezzi di più negli uomini?


 Io amo gli uomini, penso che siano persone imperfette che hanno bisogno di una certa formazione e correzione di volta in volta ... ho bisogno di passione nella mia vita, in tutte le cose e devo avere un uomo passionale. Sono molto fortunata in quanto ho molti uomini passionali nella mia vita, nonché diverse donne.

Una frase che vorresti dire a tutti...

 
 Una donna potente non ha bisogno di essere crudele per governare il suo mondo, ha bisogno di essere fiduciosa, concentrata, equa, ordinare e richiedere ... questa fiducia porterà il mondo alle sue ginocchia ... e per i sottomessi là in giro. Essere onesti, promettere solo quello che si sa di poter dare….non approfittare della gentilezza di una Mistress benevola perché può diventare crudele, impartendo la più punitiva di tutte le discipline,,, che è ignorare completamente e bandire un sottomesso dalla sua presenza...

Ho avuto a che fare con ciò e quando mi sono spinta a tale limite, è facile voltare le spalle ad un sottomesso che rifiuta di obbedire e imparare…Quindi, a tutti gli schiavi, la vostra devozione sara’ premiata attraverso la vostra vicinanza alla vostra Padrona, non tradire né dare nulla per scontato ... trattatela con spirito di generosità !


Quale differenza hai notato fra il BDSM italiano e le altre parti del mondo che conosci ?

 Questo è difficile in quanto non ho molta esperienza con sottomessi italiani, ma direi che i sottomessi italiani, a mio parere, sono i più devoti e seri, perché la loro lealtà ad ammettere questa connotazione all'interno di una società molto maschilista ci vuole coraggio. Lo rispetto, ho una grande stima per la “scena” italiana


  Quali sono le differenze rispetto agli slave italiani ?

 Ho notato che il latex è molto popolare ... negli Stati Uniti, è più popolare il cuoio…Gli schiavi italiani sono anche molto carini ! Sono anche seri e devoti

Sono al corrente che sei stata ospite di Lady FetishDea…cosa ne pensi delle tue vacanze in Italia e del rapporto fra Lady FetishDea ed i suoi slave ?


 Mi è piaciuto molto stare con Lady FetishDea. Il suo cuore è caldo come la sua cortese ospitalità. Lei è elegante, femminile, potente, con esperienza, una bella donna che io sono orgogliosa di chiamarla “mia amico” (E forse di più un giorno…
Mi è piaciuto anche il bellissimo paesaggio e sono innamorata di Venezia.
Ho anche apprezzato l’ incontro Andrea Diprè,…è un gentiluomo, molto esperto e molto bello .. è stato un grande onore e mi sono divertita tanto a far parte della sua performance artistica “CASTRATION TIME” con co-protagonista, FetishDea.



English version




LadyFemina.com</span

mercoledì 10 novembre 2010

Sneezing fetish (ovvero feticismo degli starnuti)

Voi lo avreste mai immaginato che potesse esistere un feticismo degli starnuti? :)
ma approfondirò più avanti....






sabato 6 novembre 2010

Vita coniugale 1 "Rifatti in casa"

Ieri c'è stato in tv un ampio servizio su studio live sulla chirurgia estetica
Oggi mi è capitato di sentire degli amici che discutevano e una diceva alla sua tipa

Lui "Potresti anche rifarti due taglie di tette in più"

Lei - "ma se quando trombiamo, non mi levi nemmeno mai la maglietta, anzi per lo più resto con la maglia del pigiama"

Lui - "appunto".

That's vita coniugale.