giovedì 30 settembre 2010

Blog di Segaioli e Puttanelle


Oggi pomeriggio tutta contenta mi siedo davanti al pc e penso. Cosa scrivo? Da dove parto? Cosa racconto?

Ma giusto un attimo prima di iniziare a pensarci seriamente contatto un amico su msn, il tutto al volo. "Guarda -scrivo felice- sono stata invitata a scrivere qui" e via il link di questo blog.

Putiferio.

"E che è 'sta cosa, come sei caduta in basso, sembra un blog di Segaioli e Puttanelle".

Mi incazzo come un caimano calabrese: bene, capisco che al primo sguardo possa sembrare effettivamente semplicemente erotico-porno, anche per le foto esplicite che la nostra ineffabile Gisy ha sparso qua e là, e capisco anche che qui non si parli di matematica discreta o altre temi sacri&preziosi&pudichi.
Certo, il tema principale è il sesso, in molte delle sue sfumature e tipologie, dalle più incredibili alle più "normali" (vedi il mio minisfogo sugli uomini), passando dai soliti luoghi comuni per toccare punte di realtà che ben poco hanno di normale (vedi l'articolo sul crushing estremo). A me, personalmente, quando ho dato la prima occhiata veloce a questo blog è parso che il tema principale fosse l'ironia. Rara bestia.

Va bene, l'amico- ragazzo comunque intelligente - è stato fuorviato, magari, dal titolo e dalla rapidità della sua analisi, ma il tutto mi porta ad ulteriori riflessioni su ciò che comunemente viene definito come volgare.
Premettendo che la volgarità che odio è quella dell'animo che si riflette poi sull'esteriorità, non vedo cosa ci sia di volgare nella foto di un corpo nudo. E' un corpo nudo, punto e basta. O vogliamo fare come Daniele da Volterra detto il Braghettone, che in piene pruderie da Concilio di Trento mise le mutande a Michelangelo? O è forse scandaloso perchè CI HANNO DETTO che è scandaloso?
Per carità, non amo i nudismi a tutti i costi, io stessa mi copro abbastanza e tendo ad evitare scollature vertiginose o mini giropassera. Ma reputo molto più VOLGARE una strafiga che sculetta ammiccante in tv alle otto di sera per vendere merendine che un bel film porno con scopata, inquadratura ginecologica e sperma dappertutto. Ed espressione soddisfatta della pecorella che ha ingoiato il tutto.

Inoltre: a volte anche il Volgare più Volgare smette di essere tale diviene una categoria a se'. Altrimenti non avrebbe senso tutta una categoria di letteratura, di arte, di film che propriamente casta non è ( vedi uno scrittore come Miller, Bukowsky, o il poverello pittore Courbet, autore del quadro ad inizio post, o un film quale Tokio Decadence).

Ed infine: il sesso è volgare? No. Non lo è. E' volgare tutto ciò che ci ricamano sopra, perchè vende, perchè fa stile, perchè prude. E proprio perchè prude, attira. E soprattutto, perchè non ce lo lasciano fare in santa pace.


Anyway, my new friends: enjoy!

10 commenti:

Gisy ha detto...

Come già detto cara Lola la malizia è nell'occhio di chi guarda e giudica.

Sulle critiche potremo tutti farci un libro, ma fare un libro sulle critiche riguardo chi parla di sesso sesso verrebbe fuori una bibbia e ne so più che qualcosa.

Comunque si tratti il sesso, sia dal punto di vista ironico, psicologico ecc, quello che comunque balza al neurone è cazzo figa, tette, culo, troie, perversi ecc,,, ecc,,,

Ci sono ovviamente i segaiuoli (con la U) (il box qui vicino come puoi veder nonostante abbia scritto Pensieri, sogni e quant'altro è stato preso un po' troppo alla Loro lettera)

mi piace invece l'idea che ci sia tu in questo spazio, che hai un carattere adatto alla sfida :)

Non risolveremo nulla, questo si sa, il mondo rimarrà diviso dell'idea delle donne brave e puttane ecc ecc, ma chi se ne frega?

Se uno ha due neuroni piantati nella testa non ci deve certo riguardare.

Avanti e benvenuta !

Monsieur Leguizamo ha detto...

mmmmhhh....
Sono fortemente indeciso: devo considerarmi un segaiuolo o una puttanella?
mmmhhh....ci penso un po', nel frattempo voi non fate troppo le volgarotte, n'est pas?

Gisy ha detto...

@ Monsieur - Ah quindi stai dando ragione all'amico di Lola ? :) o in un verso o nell'altro...

pisolo973 ha detto...

@gisy & lola
Lola ha centrato il punto con una sola parola: IRONIA.
Già ne avevo parlato ieri quando ci è stata presentata come collaboratrice..
avevo detto che era all' altezza xchè è ironica ma soprattutto autoironica..
quindi ci sono persone che riescono a cogliere lo spirito del Blog..
poi se uno/a si vuole "elevare" in letture di cultura certo non si viene a RILASSARE qui.
Io penso che il ragazzotto in questione voleva fare una sorta di complimento a Lola.. uscito male..
come per dire ma come una come te..
si a volte noi uomini "investiamo" male...capita..e quando succede meno parli e meglio è...xchè peggiori solo la situazione!!
Poi cosa avete conte una sega o contro una puttanella??!!!

pisolo973 ha detto...

ops..l' ultima frase era cosa avete contro una sega o una puttanella..ogniuno fa come gli pare sempre che rispetti il prossimo!!!

Lola mo non ti coprì troppo..vanno bene scollature e giro passera...
ma non mi ti ammalare che inizia a far freddo!!!

Benbow....I suppose? ha detto...

mah, non so, ci può tranquillamente essere volgarità anche nel sesso. Situazione tipica da film porno (vista): buzzicone 50enne e passa con trippa, ultra peloso e aria da bufalo in calore, che aspetta la prestazione della scultorea morettona con la metà dei suoi anni, praticamente perfetta in ogni angolo di corpo (grazie al bisturi, certo), abbronzata al punto giusto, con la pressione dei pneumatici esatta, i canotti né troppo né troppo poco, il capello da gran coiffeur, eccetera. Lei fa: "dai, fatti leccare il culetto che lo sai mi piace tanto". A quel punto il trippone eccitato si dispone in posizione koala gongolo, e la signora si arrabatta come può tra le ciccie e il pelame nero, modello giungla vietnamita, che sbuca dall'ano, nel tentativo di fare quanto aveva annunciato.
E' credibile che lei ami particolarmente questa pratica, date le condizioni appena esposte? Dai no! Non è moralismo, è che la situazione è platealmente sforzata, finta, posticcia, non ti provoca un'erezione neanche se puntelli con del fil di ferro e del bostik colla acciaio a presa rapida. Piuttosto la prendi sul ridere perché è ridicola, e in qualche misura volgare, proprio perché clamorosamente eccessiva, kitsch. Ti senti anche un po' preso per il culo.
Non fatemi passare per porno ariano, non è che la copula può avvenire solo tra svedesi alti due metri, biondi e con gli occhi azzurri, però c'è un limite a tutto...

Lola ha detto...

ciao Benbow. secondo me la situazione da te descritta smette di essere volgare, come tu hai già detto, per divenire solo ridicola. che poi non sia comunque un bel vedere, su questo sono daccordo.

pisolo: niente contro le seghe e puttanelle.


uddìo, adesso il mio amico leggerà e mi toglierà il saluto...

Monsieur Leguizamo ha detto...

♥Gisy♥
eh...visto che quelle erano le opzioni (segaiUolo o puttanella) io da qualche parte dovevo inserirmi...mica posso sempre "tirarmela" e fare l'outcast.
Sul serio, sono commenti talmente scontati che lasciano il tempo che trovano. Quando avevo un mio sito in coppia con la mia schiava (e non si parlava solo di sesso e BDSM, ma anche del quotidiano, del lavoro, si scherzava e si giocava addirittura con l'amore) commenti del genere erano all'acqua di rose rispetto a quelli che ricevevamo.
Poco importava se nel sito si disquisiva di politica, sociale, letteratura e cinema...eravano solo due porci malati. A prescindere.
Quindi...honni soit qui mal y pense... ;)

Benbow....I suppose? ha detto...

Ciao Lola, beh l'idea è proprio quella, il senso del ridicolo (involontario) la rende volgare.

Gisy ha detto...

@ Benbow - forse è che la media degli uomini che per carineria verso le donne - smettono di tenersi dietro sono buzziconi 50enni e passa con trippa, ultra pelosi e aria da bufali in calore. Sai il modello Ari-ano non farebbe IO .

@ Monsieur - è proprio così, anni e anni di progresso, per ancora correre dietro alla malizia di un vuoto (da riempire);)