giovedì 15 aprile 2010

Sotti di te

Leggendo qui e là, mi pare che la sottomissione maschile stia prendendo sempre più spazio nei vari blog, uomini con psedudomini umiliati si fanno strada e si propongono mostrandosi nelle loro più ridicole sembianze...Cos'è che si ricerca davvero nell'umiliazione ? Io penso l'idea di essere totalmente nelle mani della donna (dopo anni di maschilismo, sembra che l'uomo si porga alla sottomissione fisica più assoluta), in realtà in questo gioco non penso mai esista davvero una parte più passiva rispetto l'altra, se non altri per la condivisione dell'idea stesso, penso che le formi di sottomissione vera siano altre, queste mi fanno ridere, più che deridere...Questo blog ne è uno degli infiniti esempi...con tanto di lettere servili, (in realtà che altro non nascono a mio avviso uno sfrenato ego, seppur chi si presenta lo fa con l'intenzione di demolirsi agli occhi di un'ipotetica mistress...).

 Lascio una lettera che ho preso giusto da questo blog...

Sto con una ragazza, ma lei mi cornifica con vari STALLONI, e mi permette solo di farmi delle seghette, quando viene da me e mi chiede i soldi per fare shopping. Naturalmente la mia seghetta è patetica, tre secondi 2 gocce di sborretta, e poi giù ingoio.



La prego lo commenti mi dica cosa ne pensa.


Umilmente ai suoi piedi…..


Un frocetto a cui crede di piacere le donne.”

e vorrei chiedere, per chi passa di qui, e lo so che ne passa di qui, questi uomini cosa pensano di ricercare nella sfrenata apparente sottomissione ad una suprema donna....  

4 commenti:

lupo ha detto...

bella la foto quasi quasi te la rubo

Gisy ha detto...

Prendi prendi :)

Icaro ha detto...

> in realtà che altro non nascono a mio avviso uno sfrenato ego

Con la mia piccola esperienza di master (ho avuto a che fare anche indirettamente con uomini slave), non posso dire che nulla di più vero :-D
Nella maggior parte sottomessi, sia maschi che femmine, c'è sempre un fondo di ego incredibile, e la sottomissione stessa diventa quasi un'estrema richiesta di attenzioni al dominante.
Ci sono, per fortuna, le pregevoli eccezioni.

Gisy ha detto...

Sì, si capisce anche dall'insistenza con cui richiedono "il servizio" il bisogno di attenzione è sfrenato...

I veri sottomessi, secondo me non lo chiedono molto esplicitamente ricercano requisiti in silenzio...anche perché è troppo facile esporsi in maniera di scambio. Alla fine si ricade nel mercenario...anche se non ci sono di mezzo soldi, io mi pongo così e tu che ti poni così fai per me, ma non credo sia così prevedibile qualunque interazione per quanto si cerchi di facilitare e assecondare le proprie velleità attraverso degli schemi precostituiti...