lunedì 29 marzo 2010

Filosofia cukold (1)


















Preservativi 15 euro con Mastercard... Andare a puttane 30 euro con Mastercard...Arrivare sotto un lampione e trovare tua moglie...NON HA PREZZO!!!

domenica 28 marzo 2010

Cercate foto porno? Accontentati (e stufati?)

Quando gguardo le parole chiave dei motori di ricerca mi vien un gran ridere che qui si arriva tra le più diverse cose, gambe, piedi e collant perché si è di parte va bene, ma poi l'altra guarda caso parola più cercata è figa, con le infinite variante figa più grande, figa più grossa, figa più larga, figa di mia sorella, figa di mia suocera. Poi anatomia della figa da vicino, figa delle donne. Eh beh di chi?

Dico, ma avete mai visto una figa? O che uno cerca cose strane, ma per cercare cose strane, sarebbe troppo facile digitare la parola di quella strana dico, così chi cerca le cose porche un poco stravaganti, ma poi nemmeno tanto - vi sò io un link dove ci sono chili di immagine pornografiche di ogni genere, e quando dico ogni dico ogni...
all'inizio ci perdevo delle ore se non altro perché dà link si passa a link a link a link al link...tutti gli aggiornamenti delle ultime 48 ore si tutto il web porno di ogni genere legale naturalmente . Vi pare poco?
Ah le foto messe, scusate spero non vi offendano, lo so non è creo una poesia di Gozzano, ma era per rendere l'idea, per lo meno quella anatomica. Ci son riuscita?
Poi c'era anche una domanda che mi son segnata "come faccio a dirle che io,che io non l'ho tradita - ma dove sono le domeniche con lei?"
Il tizio ci ha messo anche dell'enfasi a ripetere che io, due volte, ma direi che sui blog non si trova la risposta: forse a guardare la partita di pallone? La domenica si riposa. Cazzo, le amanti sul lavoro così tutto torna!

mercoledì 24 marzo 2010

Le vostre fantasie



Quali siano le vostre fantasie sessuali più ricorrenti?

Siccome i sondaggi trovano il loro tempo e sono un pò sterili su certi argomenti,  preferisco argomentare anche da anonimi naturalmente.

Quando ad esempio siete a letto con il vostro partner quanto pensate ad altro e quanto siete concentrati invece nell'azione presente...ad esempio...

Spesso dico che il desiderio è un altrove, quindi raramente si è follemente eccitati per quello che si vive nella realtà, in quel momento, se uno scopa con una magari pensa ad y quando è con y penserà a z, quando è con z penserà a x,  e via dicendo.

Queste lettere che ho messo indicano non solo le persone eventualmente diverse, ma anche fantasie diverse. Spesso difatti certe fantasie son centomila volte più efficaci come fantasie che come azione compiuta, anche se questo non toglie che...

mettiamo uno fa un'orgia, e un'orgia è molto più faticosa farla che pensare di farla, un giorno che tizio scopa con y pensando all'orgia faticosa fatta in precedenza, gli passa completamente dalla testa l'idea del faticoso, ma gli rimane l'eccitamento dell'orgia...


:)

quindi voi quanta coerenza riconoscete nelle azioni rispetto le vostre fantasie

cos'è che più vi piace fare ad esempio, e su cosa più invece amate fantasticare?


l'idea che la vostra compagna faccia una gang bang davanti ai vostri occhi ad esempio vi piacerebbe?

o che il vostro partner vi tradisse con una donna bellissima?


Aspetto commenti !!

martedì 23 marzo 2010

Gigantesse parte 1
















Oggi son di fretta, ma non voglio privarvi di alcuni video che riguardano il feticcio delle gigantesse...solo di recente ne ho trovato in italiano,,,devo dire che sono molto incuriosita da questa forma di fantasia di sottomissione maschile....
Purtroppo i sito che esistevano ho visti che li hanno resi inaccessibili per i prossimi eventuali nuovi iscritti per l'intruisione come spesso accade per i feticci più strani di utenti che l'insultavano

ecco qui, e se la cosa non vi eccita per nulla, fatevi due risate !





:) Compilation fighissima !





|

domenica 21 marzo 2010

Il cazzo storto


Il cazzo storto
Dopo del tempo che me la menava sempre l’ho invitato a casa io. Meglio prendere l’iniziativa con sti qua che son timorosi.
Allora dopo cena gli dico “bè dài allora arriviamo al dunque”
Dunque…dunque dice lui.
Ma dài tanto menarla per niente Spogliati no.
Vuoi trombare? Non vuoi trombare? Decideti, deciditi.
Almeno spogliati.
Lui si è calato le braghe con un certo impaccio che prima non si era nemmeno levato le scarpe, ed era un po’ legato nei movimenti.
Mi siedo un attimo ha detto per acquistare un po’ di eleganza, sennò cadeva. Così si toglie le scarpe con le braghe calate e una volta spogliato ed è rimasto con i boxer.
Poi non ha detto niente.
Che ce l’aveva già fuori laterale, e un po’ di vergognava si vede che non diceva niente.
Io glielo ho guardato e vedo che c'ha l'uccello storto.
E dico, ma fa finta di niente, pensa che non me ne accorga che ce l'ha storto?
Allora gli chiedo, "he, ma com'è che ce l'hai storto?".
"Ah" dice, "sai quando ce l'ho nelle mutande lo tengo sempre dalla stessa parte".
"Tipo a sinistra gli dico?"
"Sì tipo a sinistra" mi risponde.E facendo così, si passa una mano nei capelli spostandosi il ciuffo a sinistra.
Allora dico, "come il ciuffo dei capelli insomma, che uno li porta come vuole. A destra o a sinistra"."
"Eh sì, solo che quando LUI prende la piega da una parte non è mica che lo rimetti a posto con il gel".
Così mette a ridere. "Ma cosa ti ridi?" pensavo" battuta lofia.
E poi a enfatizzare "LUI". Ma LUI chi? Il cazzo?
E come lo pronunciava che ne andava fiero, LUI, come se fosse una persona, sì una persona taccata ai maroni. Pensavo.
Ma com'è che faceva finta di niente. Che pensava che non lo notavo che ce l'aveva storto?
Poteva dire anche  "guarda mi dispiace, ha preso una brutta piega", o almeno ha preso una piega.
Ed io per gentilezza avrei fatto finta di non capire "Eh cosa?"
Eh LUI, avrebbe detto ancora con enfasi, che anche se era una piega l'avrebbe comunque messo in un trono.
Ma quale trono e trono che poi mi vien sempre la vescica interna, laterale quando trombo uno che ce l'ha storto.
Provate voi avere dentro una cosa storta.
Insomma che non è per il verso giusto. Che va tutto storto. Ho preso una storta al piede, un tempo si diceva, ora ho preso uno storto.
Che mi fa una brutta piaga.
Be non glielo mica detto questo.
Ma quando se l'è rimesso via, gli ho detto, "va ben che sei comunista, ma mettilo anche a destra ogni tanto.
Così poi riga dritto".
"Eh cosa?" Mi dice lui
No niente, niente, dico. era solo un pensiero a voce alta.

venerdì 19 marzo 2010

Troia è....




Io non ricordo più nemmeno di chi è questa frase, ma mi pare che l'ho letto, oppure l'ho pensata, a dire i vero se l'ho pensata mi scoccia non ricordarmi di averla pensata da ma perché la condivido veramente così tanto, che penso proprio di averla pensata io.

Troia è quella donna che ha la moralità di un uomo.


Cosa ne dite? ^_^

giovedì 18 marzo 2010

"Modello" androgino

 



































Vi piace il modello androgino?

martedì 16 marzo 2010

Chiara Salvadè su Play Boy America, e al Chiambretti Night

Erano anni che un'italiana non occupava le pagine di Play Boy America e...invece questo mese su quella tanto prestigiosa rivista compare la bella e italianissima Chiara Salvadè...in arte Liv Ashley...

Ne avevo parlato qualche post fa, promettendo un'intervista che arriverà a breve, e pure Liv si scusa, che è impegnatissima....

Mercoledì sera per chi è interessato sarà ospite al Chiambretti Night dove dovrà affrontare una faticosa serata sulla chirurgia estetica, della quale parlerà, dato che vi si è dedicata con un piccolo e direi non esagerato ritocco al seno - come poi han fatto tantissime donne di spettacolo e non...

Adora Pamela Anderson, ma non la imita ben inteso, "è l'idea della donnina pin up americana" che tanto le piace.

Cercherà di difendere questa sua fede mercoledì e quindi io volevo un pò di sostegno per lei che è un po'  pensierosa, anche se una ragazza così bella io dico non si deve preoccupare di nulla, che tutto ciò che di cattivo sarà detto dal tappino intelligente ma rancoroso - scorrerà via (conoscendo Chiambretti, certifico che è una carogna) quindi spero che i messaggi di sostegno per lei arrivino numerosi,  e non si deve assolutamente preoccupare !

Dopo il calendario 2010 fatto per "Ragazze in vendita" , direi che potrebbe affrontare quasi tutto, come dire
a nudo si p già messa, quindi non c'è propri nulla da nascondere...



Vi lascio l'anteprima assoluta della sua comparsa a Play Boy America che gentilmente mi ha concesso...
e se proprio proprio siete appassionati il 17 marzo ore 12.20 sarà ospite a studio aperto CLIKKARE QUI PER VEDERE IL SERVIZIO !  parlando appunto di questa esperienza fotografica.


Qui sopra con Tommy Lee °____O

Un grande in bocca al lupo a Chiara Salvadè con l'augurio di vederla fissa sul grande schermo !

klikkare le immagini per ingrandire

Liv Ashley myspace 

alla prossima con l'intervista...

domenica 14 marzo 2010

imperfezioni


















Frase di una mia amica,

"Se mio marito fosse il mio amante, sarebbe perfetto".

sabato 13 marzo 2010

Questa volta ci riuscirò? parte seconda



Qui c'è la prima parte e ora ecco a voi il resto.
Aveva già avuto due relazioni con uomini della mia età e quando ci siamo conosciuti viveva una relazione con un giovane suo coetaneo che ha lasciato per mettersi con me.

Veramente con questo ragazzo , in un momento di crisi iniziale dei nostri rapporti ,ci è ritornata e ci ha fatto l´amore per accorgersi però che voleva bene a me ed è ritornata , confessandomi quanto avvenuto. Io ho accettato , senza rimproverarla e senza chiederle particolari su quanto aveva fatto , forse anche perché in quel momento non ero innamorato di lei.

Da allora credo non mi abbia più cornificato , credo sia sempre stata sincera con me e non abbia più avuto alcuna altra relazione .
Dico credo , perché lei in amore è molto calda , con lei faccio l´amore in un modo meraviglioso come non ho mai fatto .
Fatta eccezione per la mattina appena sveglia , ( momento nel quale a me piacerebbe molto farlo ma che lei non ama perché ha bisogno di un bel po´di tempo per entrare in sintonia con me ed il mondo ) lei è disponibile a fare e farsi fare di tutto e , compatibilmente con le mie relative capacità , facciamo di tutto.
Avendo avuto a che fare con donne che perlopiù , io dico , hanno la fica secca , per me è un vero piacere e godimento trovarla bagnata subito dopo aver avviato un po´di petting e sentirla sempre così´ per tutta la durata del rapporto..
All´inizio aveva qualche difficoltà a trovare piacere ma ora (come dice lei ) gode come una matta ed è un vero piacere per me sentirla ogni volta gemere e urlare . Insomma , ora le piace molto fare l´amore e difficilmente passiamo un giorno senza farlo.

Si eccita a vedere film porno e ultimamente si è lamentata del fatto che non avevo film con donne lesbiche , perché proverebbe molta curiosità a fare l´amore con una donna.
Già una volta , scambiandoci confidenze , mi aveva detto che le sarebbe piaciuto lesbicare e mi aveva anche chiesto se avrei provato gelosia. (naturalmente ho risposto no ,soprattutto se avessi potuto partecipare ).Ma alla fine ha lasciato cadere l´argomento.
Una notte , mentre stavamo facendo l´amore mi aveva anche confidato che qualche volta ha la fantasia di farsi possedere contemporaneamente da due uomini , ma benché io abbia cercato di approfondire la cosa, non ha accettato di proseguire il dialogo sull´argomento.
Senza alcun problema l´ho fotografata e filmata in tutti i modi e posizioni e mentre facciamo l´amore e mentre me lo prende in bocca in primo piano.
Ciononostante , di fronte ai terzi è molto pudica e non ama esibirsi in abiti succinti né tenere un comportamento provocante .
Tuttavia lentamente , molto lentamente per i motivi che vedremo fra poco ho visto che con un po´ di pazienza sta diventando più ardita e che ci sta provando gusto ad essere maliziosa. Per esempio ha cominciato a piacerle afferrare e carezzare il mio sesso in macchina e ho notato che ,mentre all´inizio in vicinanza di altri mezzi ,semafori o autobus si ritraeva , ora lo fa sfrontatamente , e la cosa mi eccita ancora di più.
Ancora , inizialmente non voleva farsi vedere da me mentre faceva la pipì , come le avevo insistentemente chiesto , ma ultimamente , in ben due occasioni ) mi ha chiesto lei di farla in un luogo pubblico (in spiaggia sebbene le persone che c´erano non erano molto vicine ) facendomi vedere la passerina mentre sgorgava la sua “ pioggia dorata “ .Inutile che vi dica quanto ciò´ mi abbia eccitato e mi ecciti mentre ripercorro con la mente quelle immagini.

Il nostro rapporto sta certamente subendo un´ evoluzione erotica più spinta e protesa a cercare nuove sensazioni e più volte ho immaginato ( considerato anche che gode in quella maniera così violenta ) che mi piacerebbe vederla come spettatore e non come attore. Ma è rimasto solo un pensiero anche se le ho confidato che ho sempre avuto la fantasia di vedere la mia donna godere con un altro. Anche quella volta ha lasciato cadere l´argomento e io non ho avuto il coraggio di insistere .
Per il momento mi fermo qui curioso di sapere se quanto ho scritto ha suscitato qualche interesse.

venerdì 12 marzo 2010

Dana Hamm


Da poco ho scoperta questa modella, che devo dire mi ha lasciato di sasso. Dire che visualizzo ogni settimana centinaia e centinaia di immagini di donne di ogni genere, preferenzialmente attrici, modelle, se possibile poco conosciute, (penso siano tra le più interessanti) donne che si interessano all'eros, e che in genere amano esibirsi, ecc ecc,
Guardando in rete quindi non poteva che rimanermi impressa questa stragnocca Dana Hamm, che in alcune foto sembra spaccata la sosia di Angelina Jolie, in altre dimostra una selvaticità che fa della sua bellezza qualcosa di assolutamente superiore; difatti non riuscivo ad andare avanti con altri immagini e ho dovuto sciropparmi tutti i siti in cui compariva, e ce ne sono, Capelli scuri occhi azzurro verde trasparente, un viso e un corpo senz'altro notevole, anche più che notevole, alcuni tratti ricordano una bellezza più classica alla quale bene  male tutti siamo abituati, in altri invece esce un'espressività veramente atipica e penso sia questo che mi abbia catturato, tanto da dedicarle un post...

peccato non poterne mette molto di più di foto, ma diversamente avrei dovuto dedicarle l'intero blog

Piace anche a voi? ecco qui i luoghi dove vedere meglio tutti i suoi servizi fotografici

Dana Hamm personal site  (il suo ufficiale ma a parte qualche sezione free è a pagamento, quindi una sola)


Dana Hamm Myspace - Decisamente da visitare

Dana Fans Club Myspace se non vi basta

e
Per tutti quelli che ci sono rimasti e vogliono approfondire anche di più c'è pure io myspace del suo cane, che è una figata

giovedì 11 marzo 2010

La figa della mutua

Metto un brano che ho semplificato (per un fatto di lettura) da "La ragazza definitiva", era proprio il caso di intitolarlo "la figa della mutua questo eh...(,a l'editore non mi ha passato il titolo)) e siccome è a distanza di tempo uno dei pezzi che ho scritte e che mi fanno  ancora ridere, sarà che è tutto vero :)

Per chi ancora non conosce, buona lettura.

........................

Io che mi son sempre sentita di un carino scricchio­lante pur facendo la modella, ho finito col pensarmi «figa della mutua», ovvero una ragazza passabile di sto­ria in storia quasi fosse una prescrizione medica. Questo fatto delle tante storie che transitano nella mia vita mi ha portato ad avere un mio flirt con la madre di un mio ex.
Lei è una gran gnocca. Una veneta di quarantacinque anni che ne dimostrava quindici in meno, occhi azzurro ghiaccio, lunghi e lisci capelli platino e delle tettine che sfidavano la gravità. Già da qualche tempo si era capito che ci si piaceva, sguardi, commenti e le solite cose. Fatto sta che una sera cominciano ad arrivarmi dei messaggini da parte di questa:-  

«Ma ti piacciono anche le donne?». - 
 «Quelle carine, femminili.  
«Ah, per fortuna perché pensavo ti piacessero quelle più maschili». 
 «No, anzi, e che siano delle belle fighe».

Nel giro di pochi giorni, mi invita a pranzo e mi chiede di fermarmi a casa sua anche la notte.
Accetto.
La sera prima di arrivare lì, invece ero stata a trovare un mio ex prof delle superiori, che era un po’ di tempo che avevo in mente di averci qualcosa, qualcosa intendo di sesso. Perché poi uno crede che il sesso sia una cosa superficiale, forse è anche così, ma d’altra parte si capiscono aspetti delle persone che non ci arriveresti nemmeno con la psicanalisi. Nel sesso invece uno è un po’ più spoglio. In tutti i sensi.
Così vado a casa di questo prof, lui mette su della musica e a me viene un inizio d’influenza. Però dato che non ci si vede sempre, l’esibizionismo ha avuto la meglio e mi sono svestita. Poi qualcosa si sarà anche fatto, qualcosa di orale che non era un’interrogazione. Mi chiede di riprendere delle scene con la telecamera, perché era vari anni che non vedeva un culo così, dice, ma dato che non ero in forma ho preferito di no.
Succede che si lascia tutto un po’ a metà perché mi sale la febbre e a lui qualcos’altro. Mi faccio portare a letto con qualche medicina, e anche se io ero tutta anchilosata, mi stava vicino col cazzo duro mi sembra, o a volte duro, a volte un po’ così così. Che poi se uno col cazzo ci prende confidenza si rende conto che lo può benissimo usare anche come scacciapensieri, nel senso come fosse una cosa di gomma che fa squeek, squeek.
Cerco di riposare perché avrei dovuto vedermi con la madre del mio ex il giorno dopo. E tutto questo, mi sembrava un po’ una specie di spedizione punitiva del sesso.
La mattina lui molto gentilmente in macchina mi porta davanti al parcheggio di un supermercato dove avevo appuntamento con lei. Arriviamo, lei è già lì super topa con dei jeans strappati dai quali si vedevano per bene le sottostanti calze a rete autoreggenti. Ancora più che mezza ammalata presento al mio amico la tipa, la quale ha subito nutrito una gran simpatia per lui, perché lei essendo una gran figa, ma anche molto borghese, l’idea che lui fosse un professore la attizzava. Lui mi saluta sorridente, e vedendomi mal messa le dice: "mi raccomando, abbi riguardo di lei
Io in effetti temevo che non ne avrebbe avuto troppo, perché dato che da tre settimane continuava a mandarmi messaggi di complimenti e di intenti, una volta che ci si riusciva a vedere, mi sarebbe saltata addosso anche se avessi avuto la lebbra, e non gliene importava un bel cazzo di niente che io avessi passato una notte di merda e avessi ancora la febbre. Però ormai era detto tra le righe.
Mi porta in un bar.
Mi dice che deve arrivare un suo amico e io devo dirgli di essere sua cugina. A me pare strano. Arriva questo tipo che mi sembra appena uscito da un cantiere, mica che io abbia qualcosa contro quelli che sono appena usciti dai cantieri, ma subito la mattina alle dieci trovarmi con lei e questo tizio mi sembrava un po’ un film. Ma di quelli un po’ scrausi. Dunque senza che io dica e sappia nulla, chiede al tipo se ha voglia di venire a casa con noi. E stringendo gli occhi, ride.
Il tipo un po’ meno, e anche io un po’ meno.
Ho capito che a lei il tipo piaceva, ma non so perché non capiva che non sempre vale la proprietà transitiva nelle persone.
Quello del cantiere, che poi non so in realtà se davvero lavorasse in un cantiere, ma l’idea era quella, era un po’ imbarazzato e stava zitto. Era giovane, cioè più di lei intendo, e forse non ancora abituato a certe cose. Comunque io, visto che il tipo parlava poco dico: «Forse è meglio che noi andiamo via a preparare il pranzo, che lui dovrà tornare a lavorare nel cantiere». In effetti lui non dice niente, e questo mi fa proprio pensare che l’idea del cantiere non fosse poi così sbagliata. Lui quasi in silenzio va via, e così anche noi.
Arriviamo a casa di lei, dove c’è sua figlia, la sorella del mio ex che è ancora una ragazzina e ci accoglie in festa piena di gioia. Io che non amo particolarmente i bambini, che han sempre voglia di giocare quando a te non te ne può fregare di meno, le dico che ho la febbre e non è il caso che mi stia così vicina. Ma imperterrita ama il rischio, e un po’ come sua madre non gliene frega un bel cazzo di niente se ho passato una notte di merda e ho ancora la febbre. Vuole giocare. A shanghai. La prima cosa che mi son messa dentro da piccola.
Arriva con molta calma anche il pranzo, e poi subito dopo si sa che c’è la pennichella. Ma la tipa figa, ancora in fase digestiva, mi prende per un braccio e mi dice che vuol farmi vedere la camera dove c’è il focolare. Così andiamo in questa stanza con luce soffusa, mi si mette di fronte, si avvicina e comincia a baciarmi, poi così anch’io. Non penso a nulla, a parte che lo sapevo già che andava così, che non c’è poi niente di male nel fatto che vada così, nel saperlo già invece ce n’è un po’ di cosa triste.
Lei si leva i jeans strappati, che tanto sapevo già cos’aveva sotto: le calze a rete auto reggenti e un paio di tanga trasparenti, così si vede chiaramente che la figa ce l’ha depilata. Insomma più trasparente di quello poteva esserci solo la radiografia.
Con molta disinvoltura mi spoglio, e sul letto con un po’ di moccolo al naso continuiamo a baciarci tenendoci nudamente strette, speculari in ginocchio avvolte l’un l’altra in un limonoso tiepido bacio umidiccio.
Lei si piace molto, e si fa guardare. Io non disdegnavo e pensavo lì per lì che è ben fatta e che ancora per un po’ ne avrebbe fatte tirare di oche, e che adesso era lì con me, che mi voleva fare un casino, e anch’ io alla fine nonostante la febbre.
Le chiedo se ha avuto molti uomini.
Mi dice di no.
Avrei voluto fosse stata la più troia di tutte. Allora glielo richiedo, ma ancora non capisce.
La risposta è no, pochi, uno scambio di coppia una volta, ma poi del resto nulla, oltre a questo aggiunge in veneto: «Cosa vutu, mi go vudo solo me marìo», * ‘Cosa vuoi, io ho avuto solo mio marito’. Faceva meglio a mentire. Tutto questo succede mentre io le sono sotto. Umido e mucose, magari se le mettevo su il vix respirava meglio.
Ad un certo punto mi viene in mente che da lì era nato anche il mio ex, ed un po’ mi ha fatto senso in quel preciso istante. Pensavo che ad una che ha avuto due figli, da sotto lì le si potessero vedere anche le biglie degli occhi. Invece no.
Poi prende un po’ le distanze, in modo che io possa vederla meglio, si distende orizzontalmente e si mette una mano tra i capelli. Fa un’altra uscita poco felice, chiedendo retoricamente: «Non son miga male vero per aver avudo do fioi?», * ‘Non son mica male vero, per aver avuto due figli?’. Sì le dico, certo, che davvero ha un corpo invidiabile.
Faccio un po’ finta di nulla, torniamo a baciarci mentre ci si accarezza, e lei con molto garbo provinciale dice di voler prendere dei vibratori. Non li trova subito, e esclama: «Dove galo messo i cassi me marìo?», * ‘Dove ha messo i cazzi mio marito’. Poi li trova dentro un cofanetto chiuso a chiave. Di tre tipi: uno medio, uno grosso e poi ridendo dice: «E quelo pì piccolo per il cuo», * ‘E quello più piccolo per il culo’. Che a me invece mi vien fastidio solo a pensarci al sesso anale, anche se a quasi tutti gli uomini che conosco piace. Va bene, comodo che è più stretto e uno si sente stringere meglio l’oca. Ma a me sembra di avere uno stronzo al contrario, e non mi sembra una cosa piacevole avere uno stronzo al contrario.
Fatto sta che prende uno di questi, non il più piccolo, e comincia a leccarlo, si dà da fare da sotto, proprio come fosse vero. Lei me la lecca ad oltranza e nemmeno male, mi infila qualche dito dentro, e porca puttana sempre in veneto dice: «Te piase? Cosa gonti da fare deso?», * ‘Ti piace? Cosa devo fare adesso?’.
A me girano le palle, che una sia così fuori luogo, e le dico: «Zitta troia».
Oh, e sta zitta.
Anzi le piace che le dico così. Anzi vuole che vada avanti a dirle ste cose porche ed umilianti. E vado avanti. Per fortuna così non dice più nulla per un po’. Riesco a pensare solo che è figa, e non che tutta questa figaggine è inversamente proporzionale a stile e al cervello. Però in silenzio faceva il suo porco effetto. Tanto mica dovevo farci un dialogo sopra i massimi sistemi. Magari un dialogo sotto qualcos’altro. I minimi.
In una qualche maniera continuiamo tra lingue e mucose, ed a certo punto mentre la lecco sinuosamente nei suoi meandri fradici, allo stesso tempo la masturbo con le dita dentro quasi fino le viscere. Si agita un po’, dicendomi in modo lascivo: «Ma ca brava ca ti sì», * ‘Ma che brava che sei’, e poi va avanti un po’ ad urlettini viziosi ansimante, fin quando finalmente viene. Mi chiede ancora cosa può fare, ed io le dico: «Nulla, che mi guardi bene da sdraiata e basta, è meglio, che chi fa per sé fa per tre, così farsi una sega è allora un po’ come fare un’orgia.
Poi ci addormentiamo vicine scherzando un po’ con i piedini prima.
Quando ci si risveglia si torna giù, e c’è sua figlia che dice: «Avete dormito per quasi tre ore e mezza». Per fortuna non mi chiede più di giocare a shanghai. La sera si va a cena e il giorno dopo, mi riaccompagna di corsa al treno che prendo per un pelo.
Due giorni dopo mi arrivano due messaggi: uno dal mio amico prof, e uno da lei. Tutti e due sono a letto con l’influenza.
Poi glielo ho detto ad entrambi, che tutti e due si erano ammalati. Si son messi a ridere, ma ognuno per conto proprio, pur sapendo l’un dell’altro, perché se non fosse stato per me non si sarebbero conosciuti. Così con consenso, a lei ho dato il numero di lui e viceversa, se si volevano sentire. Credo si siano trovati visto che a lei piaceva il fatto che lui fosse un prof, lui invece alla fine non fa distinzioni, anche se lei non fa la prof non importa, l’importante è che faccia altre cose. E le fa.

martedì 9 marzo 2010

Woody Allen e il sesso

Siccome adoro Woody Allen, in realtà più per quello che dice che per i film che fa, volevo mettere alcune sue massime sul sesso, perché, perché fa troppo ridere, e c'ha troppo ragione ...








Il sesso è sporco solo se è fatto bene. Woody Allen

Quel ballerino aveva una calzamaglia così stretta che non solo si distingueva il sesso, ma anche la religione. Woody Allen 

L'uomo più felice che io conosca ha un accendino e una moglie, ed entrambi funzionano. Woody Allen

La bisessualità raddoppia immediatamente le tue chances al sabato sera. Woody Allen

Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma fra le esperienze vuote è una delle migliori. Woody Allen  

e poi l'ultima domanda di Flaiano...

Cosa fareste se scopriste che l'amante di vostra moglie la tradisce con un'altra? Ennio Flaiano  


lunedì 8 marzo 2010

Infibulazione in Egitto



















La settimana scorsa alla trasmissione "le iene" han passato, uno speciale sull'infibulazione femminile (mutilazione del genitale femminile)  che tutt'ora si pratica in Egitto ed altri paesi. Sono secondo me ad oggi, sono sconvolgenti le dichiarazioni rilasciate. Per noi donne occidentali è impensabile che  possano esistere tradizioni tanto atroci inflitte alle donne perché non provino piacere, e il maschilistico è rivoltante, e certo non lo dico da femminista, però io penso davvero che debbano fare qualcosa per quel barbaro uso di esportare la clitoride e le piccole labbra, al fine che la donna sia una donna completamente senza desiderio al solo servizio del piacere maschile (vedi che la cappella non gliela tagliano mica agli uomini !). Sembra che sia una pratica illegale, però che di fatto di continui a   essere protratta in maniera fai da tè, a delle matrone del posto. Certo non sto dicendo, una novità perché lo sappiamo, però come dire il fatto di rivedere, che è un problema sempre presenti, e la mentalità ottusa e retrograda di certi nuclei popolari, fa sempre specie, soprattutto quando parlano con una convinzione assurda, di una pratica palesemente improponibile sia vedendola da un punto di vista etico che sanitario (i genitali vengono tagliati con una lametta senza anestesia, e qualche bambina di tanto in tanto muore). io credo che nemmeno nel medioevo la nostra cultura osasse tanto, peccato che si investano tanti soldi nella politica per discorsi politici assolutamente tautologichi, e molto poco umani e reali.

dare un occhio anche a questo link tratto da un articolo di Repubblica che specifica l'argomento.

Insomma una Aria Giovanni, difficilmente diventerebbe una sposa modello per un egiziano tradizionalista. Eppure mi sembra che la sua clitoride sia molto apprezzata...

Qui sotto metto lo speciale incredibile che quelli delle iene hanno raccolto...

venerdì 5 marzo 2010

questa volta ci riuscirò? parte prima



I testi sono tratti da un popolare e chiuso forum di Cuckold (ovvero cornuti)

Scritto da willy 
Mi sono iscritto a questo forum dopo averne visitati diversi in quanto mi è sembrato il più sincero ,il piu´ spontaneo.


Premetto che è molto tempo che leggo storie di tradimenti e la loro lettura mi lascia molto spesso eccitato. Con la fantasia mi sono molto spesso sostituito al protagonista del racconto proiettando nella mia compagna del momento tutte le emozioni che la lettura mi aveva provocato..


Ma alla fantasia non mi è mai riuscito di sostituire la realta´.
Veramente non ci ho nemmeno provato molto perché non ne ho mai avuto il coraggio .Ho sempre avuto il timore di esprimere queste ..fantasie ,ho sempre pensato che parlarne avrebbe nociuto al mio rapporto , che la mia compagna mi avrebbe giudicato male ,avrebbe considerato questi pensieri offensivi e poco rispettosi e che il nostro rapporto non ne avrebbe giovato.


Forse non ho mai avuto donne con vedute particolarmente avanzate , però ho sempre fatto del buon sesso , sono sempre rimasto soddisfatto delle mie relazioni sessuali , soprattutto nel periodo iniziale , ma penso di non essere mai riuscito a svegliare in nessuna delle mie donne la carica erotica che certamente avranno celatamente posseduto anche per non aver sfogato con loro solo una parte dei miei desideri.
.
Comunque la verità e´ che non ho mai osato e mi sono sempre tenuto buona parte delle mie fantasie per me ...
Questo è quanto avvenuto sinora perché attualmente sto vivendo una relazione molto intensa che mi spinge a tentare con più determinazione di realizzare le mie fantasie.
Ma poiché non vorrei sbagliare , ho letto molto sul forum ho cercato di capire il perché di questo desiderio , che benché molto cercato è comunque contrario ai miei insegnamenti di base .

Questo è quanto avvenuto sinora perché attualmente sto vivendo una relazione molto intensa che mi spinge a tentare con più determinazione di realizzare le mie fantasie.
Ma poiché non vorrei sbagliare , ho letto molto sul forum ho cercato di capire il perché di questo desiderio , che benché molto cercato è comunque contrario ai miei insegnamenti di base .
Ho trovato spesso stimolanti le letture e sagaci gli interventi dei moderatori e alla fine mi sento molto più preparato.
Non so´ per quale motivo , forse per non commettere errori forse perché , come ho gia´ detto , ho trovato stimolanti e saggi gli interventi dei moderatori , ho pensato di farmi !!.accompagnare lungo questo percorso inviando la mia storia .
Ecco la mia situazione
Da circa due anni “convivo-´ con una ragazza (si chiama Renata ) di 25 anni più giovane di me , forse non è particolarmente bella ma mi piace moltissimo , è magra , poco seno ma due bei capezzoloni che mi fanno impazzire dal piacere e che lei adora farsi succhiare e mordere , due gambe lunghe e asciutte , un pronunciato posteriore due belle spalle (ha un bellissimo ed eccitante portamento in decolletè sebbene abbia poco seno ) ed un meraviglioso sorriso .
Non ha un bel carattere soprattutto perché è poco paziente e non le piace ripetere due volte la stessa cosa. , si irrita facilmente di fronte alle mie dimenticanze e non accetta i miei errori ma la sua reazione è solo nel farmi il muso e nel chiudersi in se stessa per un breve periodo.
Non è assolutamente autoritaria , ma non è sempre disponibile a fare come voglio io.
Nonostante io mi fossi dichiarato molto contrario , si e fatta fare un tatuaggio sia sull´inguine sia sul fondo schiena .Non mi entusiasma ma non le sta male
E´ molto gelosa , segue sempre il mio sguardo quando passano altre donne e se si accorge che le guardo , anche di sfuggita come sempre faccio ( ma mai sfrontatamente ) mi tiene il broncio.
Naturalmente non posso essere galante con le nostre amiche se sono carine , neppure con sua sorella..

mercoledì 3 marzo 2010

Intervista ad Aria Giovanni (la perfezione fatta carne)

Se c'è una donna che esteticamente incarna la miaidea di perfezione è Aria Giovanni. Già in post passati ne avevo parlato, ma poi son abbastanza monogamica con le "mie amanti" quindi mi fa sempre piacere parlare di belle donne, che mi sembrano tra l'altro simpatiche. Con quanta nonchalance si infila colorati vibratori in fica, sorridendo alla telecamera, e dichiara di ama Kubrick "Eyes Wide Shut" è il suo film preferito, e "I miserabili" altro capolavoro letterario lo tiene sul comodino (tra una masturbazione e l'altra?) Ecco perché tanta passione per Aria Giovanni? Beh intanto perché è BBona, ma non è solo bbona, è pure spiritosa, c'ha una faccia simpatica, e ho trovato questa intervista (che purtroppo non è mia!).


Incredibilmente Aria Giovanni salta di luogo in luogo di città in città, ella si è fermata appena in tempo in LA per rilasciare una intervista ed un servizio fotografico a grant Glamourcon. Noi ci siamo infilati nella sua stanza durante una pausa dopo una dura giornata di lavoro. Ci ha raccontato alcuni suoi segreti mentre si rilassava con una fresca coppa di champagne.


GC: Un felice e prosperoso buon anno a te Aria, quali sono i tuoi sogni e i tuoi obbiettivi per il nuovo anno?

Aria: La sola cosa che io spero per il nuovo anno è essere felice. Mentre cresci ed invecchi, diverse cose ti fanno felice. Voglio realizzare tutto ciò che inseguo.
 
GC: Aria tu sei già una affermata top model dell'industria, ma so che hai iniziato la carriera solamente nel 1999

Aria: Era la fine del 1999, ho iniziato la carriera di modella solo per pagarmi il college. Non avevo mai pensato di fare la modella e di avere successo come tale o che mi piacesse. Ho scelto di farla solo per necessità .

GC: Il servizio di Penthouse (sett 2000) è stata una bella esperienza?


Aria: Io amo i servizi di Penthouse perché c'è Suze Randall. E' grande! Lei è divertente e mi trovo bene a lavorare con lei e conosco la qualità dei suoi servizi. Si loro sono molto più grafici rispetto ad altri, ma lei è molto creativa con la luce, più di altri fotografi. Io ho avuto bellissime esperienze, ella mi fotografa in un laghetto con un grande pesce, sotto una fredda doccia, è grande! Penso che i servizi fotografici migliori li abbia fatti con lei.

GC: Cosa è di te che fa impazzire i tuoi fans?

Aria: Credo sia il fatto che sono tutta al naturale, con i miei difetti. Non sto dicendo che questo non sia attraente, ma non credo che non ci siano molte modelle "all natural". In genere sono con seni perfetti, sederi tirati ecc. A me non piacciono.

GC: Sei stata così famosa tutta la tua vita o è una cosa recente

Aria: Solo recentemente. e anche ora non sempre. Io esco senza tucco e nessuno mi nota se io non voglio. Ma posso anche andare in un luogo e farmi notare da tutti. Dipende da come ti proponi agli altri. E' il fascino e come lo gestisci, io ho imparato questo negli anni. Quando ero più giovane non ero così conosciuta. Alle scuole superiori nessuno mi chiedeva di uscire. Nessuno mi chiedeva mai di ballare in discoteca. Tu cresci come un brutto anatroccolo e nessuno ti vede. Improvvisamente tu scegli questa professione e tutti ti dicono “Oh mio Dio sei veramente tu?” E scuotono la testa. E io me ne stavo lì pensando: " ma sei proprio scemo!"” Io non credevo a quello che mi dicevano.

GC: Noi abbiamo sentito dire che tu facevi l'università di Biologia quando hai scelto di fare la modella. E' vero?.

Aria: Quando ho iniziato ero già iscritta ad un college di Biologia. Lo stesso mese fui ingaggiata da Penthouse, avevo accettato un UCSD come studente esterno. La specializzazione era in Biochimica e la seconda specializzazione era lingua inglese. Ma non iniziai i corsi, dal momento che avevo accettato di trasferirmi, Io sapevo che comunque avrei potuto ritornare sempre all'università, ma probabilmente non avrei potuto ritentare la carriera di modella se perdevo l'occasione di Penthouse. Il carico di studio al primo anno di università è molto duro, non puoi lavorare e studiare contemporaneamente, così fo scelto la carriera di modella.Non sono più tornata indietro dopo sei mesi che avevo iniziato la carriera di modella.

GC: C'è molto scalpore circa le tue abitudini culinarie. raccontaci dei melograni.

Aria: Sono molto esigente nel cibo. ISono molto particolare nella scelta del cibo, gli accostamenti. Io amo il vino. And, Io amo i melograni quando è la stagione! Se tu passassi un fine settimana con me e tu osservassi le mie abitudini culinarie, potresti scrivere una storia su quanto sono strana in fatto di cibo. Io voglio questo, ma non quell'altro, oppure non insieme all'altro . Io voglio ad esempio molta salsa, bistecca con più salsa, Io voglio la verdura ma non quella verdura, Io voglio l'insalata con il vino e il porto e il dessert con essa - Io voglio cosa mi piace e voglio che tutto sia nella maniera giusta.

GC: Tu hai avuto l'opportunità di viaggiare molto, quale sono i luoghi che ami maggiormente ?

Aria: Io amo molto New York - Manhattan, SOHO. Ho vissuto a Long Island e mi è piaciuto molto. Amo le Bahamas, Jamaica, Belize and Hawaii. questi sono bellissimi luoghi tropicali che non avevo mai visitato. Io amo viaggiare e vedere nuove città. Odio prendere l'aereo.

GC: Dove desidereresti andare che non sei stata?

Aria: Oh! aspetta l'Italia è la migliore! Mi sono scordato di menzionare l'Italia, naturalmente è il più bel paese che abbia visitato... ah, Firenze! Hmmm? Luoghi mai visti? tutta l'Europa oltre l'Italia.Io voglio visitare tutta l'Europa quando ci andrò quest'anno. Australia, anche,che visiterò anch'essa quest'anno.

GC: Quali sono i fotografi e le modelle preferite?

Aria: Non ne ho nessuna. Dipende di quale genere si sta parlando. Mi piace molto fare servizi con Suze Randall and Julie Strain. e Andrew Blake, il quale fa il fotografo ancora.Io non ho un fotografo personale con il quale lavoro esclusivamente. Dipende dal mio umore e dal periodo. Modelle preferite? Sono tutte mie amiche. Non le vivo realmente come modelle. Le vedo come semplici persone. Quando noi non stiamo lavorando - (sorrisi scherzi) beviamo, ceniamo insieme, parliamo di ragazzi, ridiamo istericamente, scherziamo, ci rotoliamo per terra - cose del genere. Tu capisci, cose da donne. Io non vedo loro come modelle, ma come amiche.

GC:
Con chi speri di lavorare nel futuro?

Aria: Un fotografo è Christophe Mourthé ma lui non sa ancora che io voglio lavorare con lui. Ora vorrei lavorare con alcune riviste europee fetish.Questo è quello che veramente vorrei fare quando sono qest'anno in Europa. Io voglio incontrarmi con lo staff di Bizarre, Marquis, etc. Io voglio essere nella loro copertina. Questo è ciò che non ho ancora fatto. All'inizio della mia carriera ho fatto dei servizi con cataloghi fetish tipo Stockroom e Ken Marcus. Anche con Andrew Blake , Bondage by Request e Short Fuse. Non ho mai interrotto il mio rapporto con le riviste fetish che io preferisco.

GC: Quale è stato il più bel servizio?

Aria: Oh! (esclamazione eccitata) OK -Ne ho molti. Assolutamente Andrew Blake. L'ultimo che abbiamo girato uscirà a Gennaio (o forse febbraio). E' il quinto che ho girato con lui. Quest' ultimo è completamente fetish. Sono stata sospesa completamente per la mia caviglia appesa al soffitto. E' stato veramente eccitante e piacevole.E' stata una grande esperienza questa ripresa. Se ti piace il genere fetish tu amerai questo DVD. Questo film mi ha esaltato molto poiché ho preso parte alle principali scene. Tutte fetish.Mi piace molto anche perché è stato girato in Italia.


GC: Noi abbiamo sentito che tu vuoi sorridere di più nelle foto. Cosa significa?

Aria:Io penso che quando si parla di fascino non è considerato sexy ridere. Specialmente con il mio“look” che è esotico, femminile e formoso. Io ho grandi occhi e non si prestano bene con il sorriso. Le persone mi chiedono "perché non sorridi?" Io rispondo loro che se non smetto di ridere non li compreranno le foto. oggi noi faremo foto amatoriali perciò riderò quanto vorrò perché farlo rende giovani e spensierati. ma quando sei vincolato a foto fetish, o cose simili, una cosa da non fare è sorridere.

GC: Grazie per aver rubato tempo ai tuoi appuntamenti per parlare con noi. Noi abbiamo apprezzato le sincere risposte e i tuoi bellissimi sorrisi. E' stato un piacere passare questo tempo con te.

lunedì 1 marzo 2010

Il sesso ineteressante













Oggi mi chiedevo cos'è ancora interessante quando si parla di sesso e sessualità; la trasgressione, e parlare di trasgressione concetto per borghesi, ma che poi riguarda nell'intimo tutte le proprie barriere morali, più o meno acquisite indirettamente, ancora fa il suo audience.

Difficile dire cosa si può sviluppare ancora di interessante, cosa ci possa essere più in là... non parlo si spostamento di parametri più o meno estremi, ma proprio rendere interessante l'argomento articolandolo in forme più o meno complesse che non si fermino solo al compiacimento di un voyeur all'esposizione di un corpo.

Dalle parole di ricerca che fanno giungere a questo blog mi accorgo, quanto pudore ancora ci sia difronte i genitali ! Una gran parte della gente ci arriva cercando "la figa più larga del mondo" o la figa più grande del mondo" che poi, mettilo te il bastone dentro la figa più grande\larga del mondo cosa ci trovi ! Parecchio i tradimenti, e l'esibizionismo ancora fa tirare - attirare, l'idea di una donna a disposizione degli occhi di tutti, ma mancano tante volte proprio l'articolare gli argomenti in maniera nuova, più stimolante, a mio avviso mancano anche delle proposte per poter aprire discussione veramente interessanti. Anche se spesso e volentieri le ricerche che conducono ai blog si sesso spesso e volentieri si riducono al voler guardare delle foto poco più che ginecologiche...ma questo a me, interessa relativamente.

Quindi, nonostante tracce da seguire ne abbia ben in mente, io vi chiedo...voi che cosa proporreste da discutere come "argomento alternativo" riguardo il sesso? Vi lancio questa provocazione, vediamo cosa ne esce...