lunedì 17 novembre 2008

R.porni 10 quella zoccola della proff


Avevo tolto alcune parti dal libro La ragazza definitiva, quindi quelle cose che non sono mai state pubblicate potevo postarle qui come raccontini - hanno certo un altro tono rispetto i "racconti porni" che metto di solito - questi son un pò più ironici, ma ogni tanto masìì... diciamo un'eccezione non guasta. O leglio quelli seri seri seri? ;)

Una tizia che fa la proff in un'università Parma, mi invita a casa sua.
Dice che vuol disegnarmi. Tira fuori una tela dove c'è una donna che tiene tra le mani una tigre Nel quadro la donna è aggressiva e l'animale remissivo.

Le dico che sembra più tigre la donna che l'animale. Lei mi si avvicina con un body leopardato e i capelli a criniera ricci nera, mi punta un dito sotto il mento me lo alza, e con le unghiette lunghe e mi dice graurrr che ho capito tutto… Mi si avvicina, io ferma, e comincia a baciarmi. Io ferma e questa che mi bacia dappertutto e mi tira la maglietta scollata giù per le spalle. E tu sei la tigre mi dice. Quella del quadro penso, dato la situazione.


Mi dice - "Oh quanto mi piaci...avevo proprio voglia di una studentella come te...". Sì penso una così che ci sta, più che altro - in ogni caso mi trovavo lì a casa sua e mi sembra brutto tirarmi indietro. Allora lei tira fuori un mega cazzone di vibratore che da tanto sembrava vero mi pareva il caso di metterci su un preservativo, che non si sa mai. Allora avanti e indietro con questo coso venoso, mentre lei fa la tigrotta e mi penetra e me la lecca allo stesso tempo. Mi chiede di fantasie. Io le dico che un'immagine che mi piace a pensare, ma che nella realtà è molto scomoda è quella di leccare la figa ad una mentre sono scopata a pecorina, ma come se non bastasse questa tipa a cui la lecco prenda della verga che non è lo scrittore, da sotto.

Cioè ricapitolando in maniera più semplice ricapitolo in 5 facili 4 passaggi:

1 -Io alla pecorina che vengo scopata,
2- mentre davanti a me c'è questa tipa x sdraiata supina
3 - che prende del cazzo da un tizio x che si trova sotto di lei
4- e un cazzo in bocca da un altro tipoo y che si trova di fianco
5-mentre gliela continuo a leccare che si bagna un tot.

Sì lo so, è una fantasia, perché quando è capitato e poi si è provato non è stato facile come si immaginava fosse. Cioè per noi donne non è stato facile. Lei mi dice oh però mica male come scena, me la fai bagnare, e si alza si mette la vestaglia, sembra riflettere, ma va a mettere su un dico di Jazz: Stan Gets che a me piace molto. Mi dice mentre mi fuma vicino la faccia, che suo figlio da poco si era candidato sindaco e sarebbe rientrato a momenti. Che decida cosa fare.

Come? Cazzo. Tutte a me? Possibile?

Va beh che sono generosa, ma alla beneficenza ci devo ancora arrivare insomma.

Alla fine cosa si fa? Niente che io mi rivesto e gli dico meglio di no che con gli sconosciuti sai com'è. Comunque poi mi offe un té, arriva suo figlio che fa il divertito e mi saluta contento, non so se sa. Lei mi guarda un'occhiata tigre, e manca solo che faccia graurr con la manina felina davanti a lui, così sprofondo definitivamente. E Stan Gets che va ad oltranza. Io le dico che è meglio andare che pre-venire a volte è meglio che venire.

Nessun commento: