mercoledì 23 luglio 2008

Stradale

I testi che seguono sono tratti da forum chiusi al pubblico, in cui gli utenti si scambiano opinioni, recensioni e suggerimenti sulle prostitute.
Il corsivo è mio tutto il resto è preso dai vari forum.


Utente esperto scrive:
Fatto un bel giretto venerdì sera.
Traffico (di automobili) pauroso, difficile evitare lunghe code ai semafori...mentre le donzelle erano non proprio numerosissime. A mio avviso peggio di altre volte, ma comunque non male. Testato una certa Alessia, bionda maldava proprio appena finito il cavalcavia da Mestre, culo spettacolare ma prestazione pessima. Chiede 30, poi per esibire le tettine chiede altri 20, e dopo 5 minuti sollecita la conclusione del match...mooolto bella, culo indimenticabile...ma mooolto str...a.
Poi sinceramente tante carine, ma nessuna che valesse davvero la pena di un altra sosta (...sto diventando esigente!!) e sinceramente le stradali spesso si rivelano ultrasbrigative.
Ho dato un occhio anche a S. Giuliano, trovato subito grazie alle indicazioni dell'amico (thanks!). Premesso che mi ci sono recato prestino (22.30) ho visto poco movimento e mi sono reindirizzato sul terraglio.
Tutto sommato però è sempre una bella esperienza viaggiare in mezzo a tutti quei "fiori APERTI" e poter scegliere dove impollinare!



CCISS, viaggiare informati.

sabato 5 luglio 2008

Tradire e scoprire


Partendo dal presupposto che dopo un qualche tempo che si sta con una persona - la persona diventa parte integrante della mobilia dove si abita; e anzi diciamo che diventa anche un po’ come un parente che però a differenza dei parenti - che con qualche scusa si possono evitare, abitando nella stessa casa, non ci si può ignorare come si farebbe spesso molto volentieri anche con i parenti che se non fosse per il fatto che sono parenti non si avrebbe niente da spartire.

Ecco - io dico, voi alcuni - avendo vissuto molti anni con una persona - che a parte che è diventata parte dell’arredamento - (però lamentoso a differenza del mobilio) – voi sì, dico, voi – fareste mai sesso ripetutamente fin che morti e tiramento non vi separi con un parente?
Io penso no, anche se appunti poi ci si ritrova in una caso dove non c’è una persona che non ha nulla a che spartire né come parente, né come affinità e quasi neanche più come mobilio – poi altre volte di mezzo ci sono i figli eh pure quelli -
beh ecco io direi che tornado al discorso del tradimento – riguardando con calma le statistiche – beh più o meno coerente con l’idea che mi ero fatta.

Ovvero se una ti ama è meglio che lo faccia con il cuore in modo tale che la bocca la tenga occupata in altri modi, direbbero forse certi uomini. (o anche certe donne?) però, però, più che la metà ammette che il tradimento è essere coinvolti sentimentalmente con qualcuna più che il fatto di andarci aletto, ma naturalmente una cosa si può provare e l’altra si può intuire quindi si finisce solo col condannare l’atto quando capita di scoprirlo, ma poi ancora.. è una dichiarazione vera, o una dichiarazione di comodo?

Se a voi capitaste di avere la vostra compagna o compagno quasi certamente coinvolto in una storia sessuale con un altro\a ma la certezza che vi ami, cosa cambierebbe potendo ipotizzare? E viceversa?
Poi altro dato curioso che andare a puttane da vari non è da considerarsi tradimento – e questo è in linea concorde a chi dichiara che l’infedeltà è fondamentalmente un fatto di sentimento più che di sesso – altri la ritengono addirittura più grave, io invece son di quelli che la ritiene tutto sommato meno grave. Forse l’attribuire ad una gravità maggiore credo sia determinato dal fatto di pensare ad un’alternativa deteriore, ma poi del resto certe situazioni forse quasi inevitabile.
Mi piace invece essere sorpresa che gran parte delle persone dichiarano pure esattamente la metà di non aver mai tradito – e altri dimostrano tutto sommato idealmente condonevoli verso i tradimenti, ovvero dipende dalla circostanze in cui avvengono, questo non me l’aspettavo in genere viene vista in maniera abbastanza umiliante, ma di questi tempi stanno cambiando tante cose, anche se ricordiamo che quest’anno i delitti per movente passionale in Italia quest’anno son stati 45 molto di più che in passato, e pure questa però la dice lunga…

Beh che dire amarsi senza pensieri sarebbe l’ideale. E io credo che dopo un po’ il senso di colpa scompare – perché pure qui, o si è fedeli,o in genere chi dice di aver tradito lo ha fatto più volte con più partner diversi – a meno che non ci si resti in mezzo. E si ipotizza un nuovo amore – E poi come andrà?

mercoledì 2 luglio 2008

La crema delle prostitute

I testi che seguono sono tratti da forum chiusi al pubblico, in cui gli utenti si scambiano opinioni, recensioni e suggerimenti sulle prostitute.
Il corsivo è mio tutto il resto è preso dai vari forum.


Nuovo Utente scrive: Visto che ci sono state un po' di new entry ho deciso di provarne una.
Riceve in un condominio di Udine
Entro e mi fa accomodare in... camera direte voi: no! in cucina, dove c'é un misero divanetto.
E' venezuelana, giovane e con un fisico notevole.
Mi propone di andare a 170 km/h (s'intendono euro ndr) per fare tutto tranne rai2 (s'intende il rapporto anale ndr).
Accettato per 100 (as usual), fatto salvo che per leccarle la patatina voleva altri 50 fiorellini (sempre euro ndr) (e quì mi incomincio ad incazzare).
Dopo un'abbondante leccata di tette (devo dire che non mi ha messo fretta), mi fornisce un cappuccio ("ah, è un self service" dico io).
Mi lavora la "spada laser" con professionalità, ma qui finisce l'idillio.
Quando dico che sono pronto per infiocinarla, tira fuori una cremina che... mi spalma sul cappuccio (e con questa scusa me lo mena ancora!).
Poi si accomoda sul divano in posizione pecos (posizione pecorina ndr), e attende l'infiocinata. Con tutta quella crema è come se avessi avuto un merluzzo in mezzo alle gambe: ho dovuto faticare parecchio per indurlo a trovare il giusto pertugio, ma poi è andato tutto bene.
Altra nota negativa: alla fine niente sciacquata in bagno, solo salviette (e una cosa che detesto!).
E' una bella fighetta, ma le note negative sono troppe per indurmi a ritornare.


Utente Junior scrive:
Testata la settimana scorsa e confermo IN TOTO quanto detto sopra da Carlos.
Peccato, perché è veramente una bella gnocca.
Unica nota aggiuntiva (e negativa) ... visto l'uso della cremina i miei tempi si sono dilatati a dismisura e ad un certo punto mi ha detto ".... mica posso stare più di 10 minuti con un cliente !".
Pertanto mi ha proposto di farmi arrivare al dunque usando i mezzi orali. Così è stato, previa sostituzione dell'impermeabile con uno nuovo (sempre self-service), ma il tutto significa un'altra cosa ...


Non potrò più guardare una cremina innocentemente come un tempo.